Contrada della Torre

Contrada Torre

La Contrada della Torre

La Contrada della Torre coincide con il rione di Salicotto, sorto nell’alto medioevo al di fuori della cinta muraria e poi progressivamente inglobato nelle mura con gli ampliamenti apportati nei secoli successivi.


Attualmente il territorio della Torre, che si trova nel Terzo di San Martino, comprende parte di via Banchi di Sotto, di via del Porrione e di Piazza del Mercato, mentre in via di Salicotto si trovano tutti i luoghi più importanti per la vita di contrada, ossia la Sede, il Museo, la fontanina battesimale e l’Oratorio, costituito dalla Chiesa di San Giacomo, che Contrada Torrecon Sant’Anna è il patrono della Torre. “Oltre la forza, la potenza” è il motto di questa contrada che nel suo stemma reca un elefante con una gualdrappa rossa dalla croce bianca, che sorregge sul dorso una torre cimata da un pennoncello rosso crociato di bianco. La torre dello stemma deriva dalla Torre del Mangia, edificio di Piazza del Campo che domina sul rione, mentre il pennoncello crociato è l’omaggio lasciato dal passaggio di Umberto I a Siena nel 1887. Il rosso cremisi con liste di bianco e celeste sono invece i colori della bandiera della contrada. Al Palio, la Torre può vantare 44 vittorie, l’ultima delle quali ottenuta il 16 agosto del 2005, con la quale i torraioli sono riusciti ad interrompere un digiuno durato ben 44 anni.

Il Bruco è la sola alleata della Torre, mentre vi è una forte rivalità con l’Oca. Curioso e unico nel suo genere è invece il caso dei rapporti con la Contrada dell’Onda, che i torraioli non riconoscono ufficialmente come propria rivale, al contrario di quanto facciano invece gli abitanti del rione di Malborghetto. Per altre informazioni, curiosità e per conoscere le iniziative della Contrada della Torre potete visitare il sito ufficiale.