Siena in un giorno

siena12

Cosa vedere a Siena in un giorno: l’itinerario

Se avete prenotato una sola notte in un bed and breakfast a Siena e volete visitare la città in un giorno questa è la guida che fa per voi! Siena è densa di attrattive ed anche se non si ha molto tempo, la città del Palio resta comunque una meta ideale per il turista “mordi e fuggi”, che può visitare Siena in un solo giorno approfittando dei monumenti, delle chiese e dei musei che si riuniscono tutti (o quasi) entro le mura del suo compatto centro storico.


piazza del campoVisitare Siena in un giorno: la mattina

Giunti di buon ora a Siena non ci faremo mancare una buona colazione alla pasticceria più antica e rinomata della città, la Pasticceria Nannini Conca d’Oro (in via Banchi di Sopra, n. 24), ove col cappuccino o il caffè potremo assaggiare alcune squisite specialità dolciarie senesi come i ricciarelli, il Panforte o i cavallucci. Dopo averne acquistati un po’ da portare a casa, saremo pronti ad immergerci nel cuore pulsante della città, Piazza del Campo, e a stupirci della sua conformazione unica e delle sue sorprendenti geometrie. La piazza ha una forma emiciclica ed è divisa in nove spicchi, a ricordare il Governo dei Nove che portò Siena alla sua massima fioritura. Tutt’intorno si erge la cortina di palazzi eleganti e maestosi, adorni di merlature e finestre ogivali, che cinge in una cornice stupenda lo scenario ove due volte l’anno si disputa l’evento più atteso dai senesi, il Palio. Piazza del Campo è dominata dall’ampia facciata in laterizio del Palazzo Pubblico, superbo edificio trecentesco che attualmente ospita il Municipio ed il Museo Civico. Quest’ultimo apre alle ore 10.00, giusto in tempo per acquistare il biglietto (intero € 8,00; ridotto € 7,00) ed entrare ad ammirare capolavori pittorici quali “La Maestà” di Simone Martini, affrescata nella Sala del Mappamondo, o le quattro scene sugli “Effetti del Buono e del Cattivo Governo” dipinte da Ambrogio Lorenzetti nella Sala della Pace. Speso bene è anche il denaro (€ 8 solo ingresso alla torre; € 13 comprensivo di ingresso al Museo Civico) per arrampicarsi sugli oltre 500 scalini che conducono alla sommità della Torre del Mangia, che dai suoi 88 metri d’altezza offre una vista davvero mozzafiato! Una volta a terra, potete rinnovare lo stupore appena provato dando uno sguardo alle spettacolari decorazioni in bassorilievo della Cappella di Piazza, o rinfrescarvi alla Fonte Gaia, meravigliosa fontana pubblica riccamente scolpita nel marmo di Carrara. Per la colazione a sacco (in questo caso ricordate di comprare il tipico “ciaccino” in una delle rosticcerie del centro) l’ideale sono i giardini della Fortezza Medicea o la meravigliosa vista che si gode dall’Orto dei Tolomei.

duomo sienaVisitare Siena in un giorno: il pomeriggio

Il nostro tour tra le meraviglie di Siena riprende con la stupefacente bellezza del Duomo, cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, che si erge nell’omonima piazza. La magnificenza dell’aspetto esterno (data dall’ alternarsi sul fianco sud e sul campanile di strisce in marmo bianco e nero e dall’ incredibile ricchezza di opere scultoree e bassorilievi presenti sulla facciata principale) è pareggiata soltanto dai tesori che questo scrigno eretto in stile romanico-gotico custodisce nelle sue tre navate e nelle sue tante cappelle. Il Pulpito di Nicola Pisano, l’altare Piccolomini alla cui realizzazione ha contribuito anche Michelangelo, e la libreria Piccolomini affrescata dal Pinturicchio sono alcuni esempi dei numerosi capolavori che potrete ammirare acquistando il biglietto d’ingresso (€ 3) per la cattedrale. Se siete fortunati e capitate nel periodo della scopertura (da metà agosto a metà ottobre, il biglietto costa € 6), avrete l’occasione di ammirare anche il suo stupendo pavimento che, secondo il Vasari, “è il più bello … grande e magnifico … che mai fusse fatto”. Se non siete ancora sazi d’arte potete fare una visita all’adiacente Museo dell’Opera del Duomo (ingresso € 6) che espone opere, tra gli altri, di Jacopo della Quercia, Duccio di Boninsegna e Donatello, al Battistero di San Giovanni, o al Complesso Museale di Santa Maria della Scala (ingresso € 6) che si trova anch’esso in Piazza del Duomo, proprio di rimpetto alla cattedrale.

Visitare Siena in un giorno: la sera

L’ultima parte della giornata potete passarla conoscendo uno dei personaggi più illustri di Siena, Santa Caterina, andando a vedere le reliquie della Santa conservate nell’imponente Basilica di San Domenico e visitando la casa ove nacque la patrona d’Italia annessa al Santuario sito in Costa di Sant’Antonio. A questo punto il tempo a disposizione per visitare Siena in un giorno sarà probabilmente finito, ed il rammarico per non averne altro sarà attenuato solo dalla speranza di poter tornare quanto prima in questa magnifica città.

Dopo aver cenato in uno dei ristoranti della città ed aver fatto un’ultima passeggiata per le vie di Siena, potrete tornare al vostro bed and breakfast per un buon sonno ristoratore. Domani vi sveglierete con un’ottima colazione e potrete partire alla scoperta delle altre meraviglie della Toscana!

Lascia un commento